sabato 4 aprile 2009

APRILE DOLCE DORMIRE...

(Picasso)




Tutta la natura si "apre" ad aprile.
Lo stesso nome del mese ha questo significato in latino, come scriveva Marco Terenzio Varrone: "Ritengo che sia chiamato "aprile"-da "aperit", aprire - perché la primavera "aperit", "apre", fa sbocciare tutte le cose".







Perciò i contadini si augurano che in questo mese arrivi il tepore, ma non il caldo improvviso che sarebbe un vero disastro perché la terra ha bisogno di scaldarsi lentamente.
Occorre infatti un clima tiepido, che permetta alle gemme di "aprirsi": "Aprile temperato, non è mai ingrato", afferma il proverbio.



Tepore che però dovrebbe essere accompagnato ogni tanto da piogge fitte ma leggere, non temporalesche: "Aprile piovoso, maggio ventoso, anno fruttuoso".


Per la campagna una dolce pioggia fino a metà maggio è una vera ricchezza sicché un vecchio proverbio sosteneva: "D'aprile ogni goccia vale mille lire".


Lo stesso significato di quest'altro proverbio toscano: "Vale più una pioggia tra aprile e maggio che il re Salomone con tutto il suo carriaggio".


E i sardi confermano, tirando in ballo però un altro biblico sovrano: "Vale più l'acqua di maggio e aprile che non il carro d'oro di re Davide".

Ma le piogge di aprile fanno bene anche agli animali, sebbene per alcune specie l'abbondanza d'erba fresca possa essere persino dannosa. Lo assicura una sorta di proverbio-filastrocca che cantavano i bambini di una volta:

"L'acqua d'aprile
il bue ingrassa,
il porco uccide
e la pecora se la ride".

Infatti l'erba tenera e bagnata giova ai bovini che si sanno regolare, ma nuoce ai suini perché sono ingordi e ne mangiano troppa e gonfiano senza ingrassare; invece le pecore, al pascolo fin da marzo, sono ulteriormente soddisfatte e cioè se la ridono!


Mentre un altro proverbio che si riferisce alla futura vendemmia afferma: "Quando tuona d'aprile buon segno per il barile".


Certo, se la pioggia di aprile è benefica per la vite e per il grano la nebbia è invece pericolosissima perché favorisce lo sviluppo dei funghi, sicché i contadini affermano che: "Nebbia di marzo mal non fa, ma in aprile pane e vino a metà".

Insomma, il mese di aprile perfetto per la campagna dovrebbe avere piogge frequenti ma leggere, con una temperatura tiepida che permetta di stare all'aperto a prendere il sole primaverile, ottimo per le ossa: "D'aprile esce la vecchia dal fienile", si dice infatti.

Ma attenzione, perché aprile è capriccioso, come tutta la primavera:"Aprile quando piange e quando ride"; e perciò potrebbero tornare freddo, pioggia e persino neve in alcune zone. E ricordate che anche quando aprile "ride" non pensiate che sia ormai estate perché questo è purtroppo il tempo dei grandi raffreddori.


D'altronde un altro proverbio avverte che: "D'aprile a volte torna la vecchia al fienile, e la giovane non ci torna perché si vergogna", perché infatti con il ritorno improvviso del freddo le persone anziane riconquistano il loro posto al calduccio mentre le più giovani non accettano la temperatura fredda perché non vedono l'ora di stare all'aperto (e con l'ombelico all'aria!).

In ogni modo aprile è un mese freddino ed è bene non cedere al desiderio di spogliarsi troppo appena c'è una giornata di sole tiepido. Ricordate quest'altro proverbio? "Per tutto aprile non ti scoprire".


D'altronde in primavera occorre stare attenti perché si sa che "Per tutto aprile non ti scoprire, di maggio non ti fidare, di giugno fai quel che ti pare".


In compenso con l'avanzare della primavera il corpo si rilassa e viene voglia di dormire più a lungo: e infatti si dice: "Aprile dolce dormire".




E lo sanno bene i miei gatti...
Lo sa Dalì...









E lo sa Carlito...
Tutte e due passano ore e ore dormicchiando in giardino: beati loro!

2 commenti:

Labelladdormentata ha detto...

ono entrambi meravigliosi, ma Carlito, con il suo tondo panciotto fa davvero venire voglia di stropicciarlo tutto!

Anonimo ha detto...

Ben detto ' beati loro '! Capita spesso anche a me di guardare il mio gatto e di esclamare 'Come vorrei essere anch'io un gatto'!Francesca p.s. sei brava e simpatica!