domenica 1 febbraio 2009

IL BLOG DELLA CUOCA ITAGNOLA CENSURATO





AVVERTENZA PER I MIEI LETTORI
E
I MIEI ASCOLTATORI






Cari amici, da qualche giorno avrete potuto notare che quando cliccate il mio blog appare quanto segue:




"Avvertenza sul contenuto




Alcuni lettori di questo blog hanno contattato Google poiché ritengono che il
contenuto del blog sia opinabile"






Ebbene, siccome il mio blog è firmato da me e tutti coloro che lo visitano sanno chi io sia, almeno virtualmente, mi piacerebbe sapere due cose:




1) chi sono quei "lettori di questo blog" che ritengono il contenuto "opinabile";




2) quale sarebbe il contenuto cosiddetto "opinabile".




Un sospetto mi sovviene però...




La suddetta "Avvertenza" è apparsa poche ore dopo dalla pubblicazione del mio "post" sulle DONNE STUPRATE...
Potrei pensare perciò che chi ha chiesto a Google di CONTRASSEGNARE il mio blog sia stato qualcuno che non condivide quel che ho riportato, oppure qualcuno che si sia scandalizzato guardando le riproduzioni che ho allegato dei quadri di due grandi artisti come Rubens o la tanto amata da noi donne Frida Kahlo.




Se così fosse ci sarebbe veramente da piangere...
E che tristezza amici, che tristezza!










INSOMMA, BLOGGER CENSURATORI, NON FATE I FARISEI E,
POICHÉ AVETE LANCIATO LA PIETRA DELLA CENSURA,
FATEVI AVANTI
E
NON NASCONDETE LA MANO!!!




38 commenti:

Anonimo ha detto...

Saranno certamente persone che non hanno il coraggio di esporsi e preferiscono nascondersi dietro l'anonimato!Peccato però che qualcuno creda sempre a questi stupidi anonimi!!!!!
Sono con te
Letizia

La cuoca itagnola ha detto...

In genere cara Letizia, i poveri di spirito, i codardi o i malintenzionati non hanno mai il coraggio delle proprie azioni... Grazie e un abbraccio.

Anonimo ha detto...

ah ma io sono quasi sicuro che si sia trattato di svista da parte dei "controllori" di google: un colpetto di mouse dato ad un sito sbagliato piuttosto che ad un altro...ma fosse vera l'altra ipotesi, quella dell'anonimo indignato, non s'intristisca! non la lasciamo sola!

casomai "solo" è l'anonimo buoncostume e mi viene da dire "poverello"! non sa quanta ricchezza d'opinioni perde a non interagire e poveri gli altri che devono subire la sua miopia (quando magari hanno già subito altro)

comunque.. le lascio questo piccolo commento di solidarietà ma mi creda che è poca cosa se paragonato alle ore di compagnia che mi regala nelle mattine dei weekend, quando anche il sole se la prende comoda tra le sue lenzuola e la mia gaditana riposa lontana nella vostra bella andalucia...oggi c'era bisogno di dirlo questo "grazie"... vabbene io vo a fare un esame:)

Olè por la cuoca itagnola!

Lele

la cuoca itagnola ha detto...

Grazie Lele, meno male che ci sono persone come voi, amici dell'etere.Salutami la tua gaditana e in bocca al lupo per l'esame!

Beato Progettar ha detto...

Sono rimasto sorpreso anch'io per il messaggio-filtro ed ho avuto lo stesso sospetto. Se ciò è stato causato da anonimi l'unica alternativa alla giusta preoccupazione è quella di lasciare queste persone al loro triste destino. Forza Marina!

La cuoca itagnola ha detto...

Grazie, ma da proprio fastidio pensare che per colpa di qualche idiota anonimo ci si veda "censurati"...

maite_i calicanti ha detto...

ma possiamo fare qualche cosa?

francesca ha detto...

cambia piattaforma.

a presto.

Carolina ha detto...

sì, Marina, hai provato a "migrare" su wordpress?

Pupina ha detto...

Quando ho letto l'avviso mi sono sorpresa in effetti. Ogni tanto passo da te e non ci ho mai trovato contenuti "ambigui". Sarebbe davvero carino che prima di affibbiare etichette i responsabili di blogger visionassero i blog indicati... Mah...

Per il resto, ti lascio un saluto affettuoso

la cuoca itagnola ha detto...

Grazie, grazie a tutti per la vostra compagnia. Ho mandato un fax a Google e se non tolgono quella assurda "avvertenza" cambierò piattaforma.
Ma... Come si fa per non perdere tutto il contenuto di questo blog?
Lo sapete fare voi? Io sono un po' imbranata!
Baci a tutti.

Bosina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Bosina ha detto...

Cara Cuoca Itagnola, è la prima volta che vengo a trovarti ma sento di doverti esprimere la mia solidarietà. Oltretutto siamo colleghe: anch'io al sabato mattina conduco una trasmissione radiofonica di cucina!

Ho dato una rapida scorsa al tuo blog e mi è piaciuto perché mi ritrovo nella tua stessa passione per le tradizioni - Cattabiani è il mio mito!- che quando posso racconto in radio.

A proposito... se qualcuno osa ancora dirmi che le 9:30 del mattino del sabato è troppo presto per parlare di cucina, lo mando sul tuo blog! ;-)

Un abbraccio e a presto.
(p.s. il commento eliminato era il mio... pieno di strafalcioni!)

Azabel ha detto...

Ammetto di essere stata molto sorpresa dal messaggio di Blogger... ti ho appena scoperto sul blog di Calychantus e mi trovo questa sorpresina... in effetti però immaginavo fosse un problema di questo genere, vai te a sapere cos'è successo! In questi casi sono ottimista e penso sempre all'errore umano, certo è una bella scocciatura :)

Luca and Sabrina ha detto...

Sono rimasto di sasso nel leggere il messaggio per poter accedere al tuo blog, ma mi son detto: chi parla di cucina e che lavora in radio può avere nemici, invidiosi e str****? Si, può essere. Voglio andare a vedere il perchè! Ti ascolto quando ritorno verso casa dopo aver accompagnato Sabrina al lavoro. Mi piace molto come racconti la tua, la nostra passione.
Non ti arrendere, non sei la persona che lo fa. La passione che hai in quello che fai, in quello che racconti, che scrivi ti darà la forza per vincere anche in queste cose. Sono contento di aver scoperto che hai un blog, quando non potremo ascoltarti, almeno potremo leggerti e lo faremo anche se vorrai cambiare piattaforma.
Un abbraccio.
Luca
Sabrina&Luca

Bosina ha detto...

Ciao cuoca itagnola, la vicenda della censura mi ha così colpita che stamattina ho parlato di te in radio. Oltretutto la censura ha colpito le opere d'arte che hai pubblicato e quindi è ancora più vergognosa. Un abbraccio.
P.S: Volevo anche dirti che io da poco ho acquistato per pochissimi euro un dominio mio anche se sono ospitata su blogspot.

la cuoca itagnola ha detto...

Grazie a tutti, credo che dovrò cambiare piattaforma perché nonostante il fax a Google nn ho avuto nesuna riposta: e neanche al telefono con il solito call center anonimo che non risolve un bel niente! Insomma, una seccatura per colpa di qualche imbecille...
Ho avuto tanti bei consigli da Bosina e mi metterò al lavoro per acquistare un mio dominio ( da dominare totalmente!) Baci a tutti.
Ah, Luca e Sabrina, quante buone ricette nel vostro blog: e grazie per ascoltarmi!

Nonno ha detto...

Cara Marina, sono eimasto allibito quando ho visto la censura ma credo che Tu abbia ragione: deve essere qualche deficente che non apprezza ciò che hai detto sulle violenze alle donne. Ma d'altronde come puoi certamente constatare, l'Italia è in ma no a gente ignorante, ignorante della Costituzione e razzista. Povero Paese mio, non mi ero mai vergognato ma tutto questo con quello che è successo sul Tuo blog.... Mah. Un'abbraccio forte forte Armando

Ciboulette ha detto...

Marina, sono esterrefatta....quando ho visto quel messaggio pensavo di aver sbagliato a digitare il nome del blog....
Mi dispiace tanto, appena posso scriverò qualcosa sul mio blog, sei una persona dolcissima e con il coraggio di esporre le proprie idee, anche con immagini che fanno male (ricordo il tuo post sull'anoressia, mi fece molto male vedere quella foto, ma mai e poi mai avrei pensato di censurarti), non cambiare....
Spero davvero che queste persone piccole piccole vengano allo scoperto, ti abbraccio forte e ti sostengo col pensiero, per quanto può contare!

marcella candido cianchetti ha detto...

si infatti ho visto l'avvertimento prima di entrare, e li per li non ho capito essendo un'imbranata di pc,adesso capisco! vorrei sapere chi ha fatto la segnalazione in quale pianeta abita? non legge,non segue tv? e poi non gli piace allora i farisei non sono obbligati leggerti basta non venire al tuo sito1 certo che gente stranina ne gira molta in rete..... w la democrazia! buona giornata

monica ha detto...

Cara Marina, ripasso da te dopo tanto tempo e... oddio, Marina è impazzita, che ha fatto al suo amato blog?!?!?! niente di che, sei sempre e solo tu. Forse hai infastidito qualcuno, forse il sistema bigotto di controllo... evidentemente c'è ancora molto da lavorare sui temi inerenti alle donne...
segui i consigli degli internauti più "scafati", noi ti seguiamo ovunque tu vada, ma mantieni il tuo spirito, non possiamo farne a meno. Ti abbraccio
Monica

Mafalda ha detto...

Marina, per carità, ma che succede??? Non ho parole.
Solidarietà, solidarietà, solidarietà.

La cuoca itagnola ha detto...

Grazie, grazie, grazie: sto lavorando per cambiare piattaforma. Insomma, cari amici, il mondo è fatto anche di queste piccole cose che ci infastidiscono e creano problemucci, ma sono soltanto quello: certamente non mi farò intimidire da qualche sgallettato/a che ritiene che la libertà di parola sia soltanto una opinione...Abbracci a tutti.

Anonimo ha detto...

Con quello che si vede in giro è assurdo mettere un avviso del genere. Del resto tutto è opinabile, non è forse così? Un caro saluto Piero

francesca ha detto...

non ho parole, davvero. ma ormai poco mi meraviglia dell'umana umanità.

fammi sapere l'indirizzo del nuovo sito.

un abbraccio
francesca

Bosina ha detto...

Ciao Marina, come stai? Un abbraccio, a presto
Laura

Anonimo ha detto...

ciao come è andata la gita a Siviglia? quando cambi blog ti prego comunica il nuovo indirizzo.Baci
letizia

La cuoca itagnola ha detto...

Ciao a tutti, cari amici: sto tentando una nuova strada per il mio blog, nel tempo libero, nonostante la mia delusione... Vi farò sapere.
Sono appena tornata dalla Spagna e come sempre, cara Lwetizia, tutto bene. Un abbraccio a tutti.

marcella candido cianchetti ha detto...

mi mancano i tuoi interessanti articoli ,a quando rileggerti? buona giornata

la cuoca itagnola ha detto...

Ciao Marcella: i miei articoli? Ma, sono un po' delusa di questa storia e per ora non ho voglia di scrivere. Ho inviato un fax alla direzione di Google Italia chiedendo spiegazioni e non hanno nemmeno risposto, un po' come quando ci si trova davanti a uno di quei "call center" per avere notizie e una voce anonima ti dice che è così e basta...
Se riesco a cambiare piattaforma salvando quel che ho pubblicato finora continuerò, altrimenti utilizzerò il tanto tempo che impiegavo nel mio blog per finire un libro un po' trascurato ultimamente: almeno nei libri nessun mentecato può inserirsi e scriverci che il contenuto "E' OPINABILE"... Me certamente mi mancheranno le amicizie dei bloggeristi come te e tanti altri.
baci.

Anonimo ha detto...

ciao marina
sei stata qui a siviglia?
peccato che non ci siamo sentite...
ti volevo far vedere la mia casetta nuova!!
spero tu riesca a migrare, senza censori...che poi che se dovevano censurà.. lo sanno solo loro.
comunque, un abbraccio
laura

sciopina ha detto...

non conoscevo il tuo blog ma sono rimasta esterrefatta nel leggere il tuo post. ma dove siamo arrivati' Non si è piu' liberi di scrivere o mostrare quello che si vuole. Sono indignata!

la cuoca itagnola ha detto...

*Ciao Laura, ero di corsa a Siviglia ma ritornerò credo dopo pasqua. Ti faccio sapere e così mi fai una pasta nella tua nuova casa sivigliana.

*Cara amica sciopina, sono ancora più indignata io; anzi ora mi è quasi passata l'indignazione e sono francamente delusa pensando che ci possa essere qualche imbecille fra i miei lettori.
Ma che vuoi, la colpa è di Google che ha messo quel "contrassegna" dove qualsiasi mente malata può far segnalare i blog.spot come "opinabili" senza che Google faccia un minimo controllo del contenuto del blog. Ho mandato un fax alla sede di Milano ma non ho avuto nemmeno una risposta, sicché sto tentando di cambiare piattaforma senza perdere il contenuto faticosamente elaborato del mio blog.
Grazie per le tue parole. Un abbraccio.

dede ha detto...

ti ascolto per radio da anni ma non conoscevo il blog e sono arrivata qui proprio a seguito dei tentativi di oscuramento. Per ora mi limito a manifestarti la mia piena solidarietà, tornerò a trovarti presto. un caro saluto

coneja ha detto...

Saranno almeno un paio d'anni che ho traslocato da blogger a wordpress, e pur essendo pochissimo esperta di informaticcia, come direbbe Catarella, ho trasferito tutti i post da blogger a wordpress con poca fatica.
C'era semplicemente un tasto apposito.
Spero che anche tu riesca a sistemare tutto!

La cuoca itagnola ha detto...

Grazie coneja, anche tu conigliesca e ruggente? Ci sto provando. Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Cara Marina, su segnalazione di Bosina sono venuta a dare un'occhiata qui e voglio esprimere tutta la mia solidarietà. Ti seguo da anni per radio ed ho sempre apprezzato la tua competenza ed il tuo estremo garbo. E leggo e rileggo sempre con piacere alcuni libri di Alfredo Cattabiani di cui ho sempre apprezzato la scrupolosità nella ricerca, tratto che indubbiamente vi accomuna. Un abbraccio,Elvira

D4X-Cibo Intelligente ha detto...

Complimenti un bel Articolo, ho letto con molto interesse.