martedì 23 settembre 2008

LA BIENAL DE FLAMENCO DE SEVILLA III: ANDRÉS MARÍN



Un danzatore può diventare una campana?


Ebbene sì!



Lo ha fatto il bailaor de flamenco Andrés Marín nel suo ultimo spettacolo presentato alla Bienal de Flamenco de Sevilla, intitolato:




"EL CIELO DE TU BOCA"






Uno spettacolo bello, interessante, diverso, poetico, grazie all'unione dell'Arte di suonare le campane del musicista e folle-poeta valenziano Llorenç Barber e la forza e modernità della danza flamenca di Andrés Marín.






(Il musicista Llorenç Barber con le sue campane)





















CAMPANE E FLAMENCO?


(El bailaor Andrés Marín)


Ebbene sì: campane e flamenco!

Uniti in uno strano abbinamento, in uno spettacolo dove in effetti si esce con la sensazione di uno sconosciuto quanto gradevole sapore "attacato" al "cielo della bocca", al palato, che quello vuol dire in spagnolo.

Insomma, come quando si degustano cibi stranamente abbinati che mai avevamo assaggiato insieme...




Ad esempio, come accade mangiando uno dei piatti tipici delle Feste natalizie andaluse:




EL PAVO RELLENO CON HUEVO HILADO!

(Tacchino ripieno con uovo dolce filato)















(Huevo hilado)

La ricetta ve la darò prossimamente:

adesso devo correre ad un altro spettacolo!

2 commenti:

monica ha detto...

Ufff marina che invidia!!! Te vas a poner pua de flamenco y no de pavo!!! In questa biennale non si esibisce Manuela Carrasco? Io la ricordo superba in quello che era il Teatro Central... peccato che qui in Italia temo sia un nome fuori "dal giro".

La cuoca Itagnola ha detto...

Ciao Monica, sì che ci sarà Manuela Carrasco, ma io non potrò ammirarla perché per il il suo spettacolo non sarò a Siviglia.