venerdì 28 dicembre 2007

GNOCCHI CON LA ZUCCA E LA ROBIOLA


Ecco una ricetta che ho ideato per la Cena della Vigilia di questo Natale.


Volevo far assaggiare gli gnocchi ad una mia nipote -Sara - arrivata da Siviglia per trascorrere le Feste con noi (beh, più che altro con il suo nuovo amore: un ragazzotto italiano conosciuto per caso all'aeroporto l'ultima volta che era venuta qui).
Lei non parla italiano e chiama gli gnocchi "gnogni"...
Ebbene, volevo fare qualcosa di diverso e naturalmente "di magro" come vuole la tradizione. Ma non con il pesce, che era il nostro "secondo"
Avevo una fettona di zucca e un po' di robiola in frigo.
E così ho lessato la zucca al vapore, altrimenti prende troppa acqua e, dopo averla lasciata intiepidire, l'ho schiacciata e ho preparato l'impasto per gli gnocchi come al solito, con poca farina ma con la zucca al posto delle patate.
Ho tagliato gli gnocchi abbastanza piccoli, circa 1cm e mezzo e gli ho lasciati riposare sopra il tavolo infarinato.
A continuazione con la zucca lessata rimasta ho preparato una sorta di puré: sul fuoco -lentissimo - ho aggiunto alla zucca ben schiacciata, un po' di burro (poco perchè da buona andalusa non mi piacciono i grassi animali) . Infine, quando si era formata una bella cremina arancione, ho introdotto la robiola continuando a muovere: ho allungato con un po' di latte intero e la salsina era pronta per condire gli gnocchi!
Gnocchi che nel frattempo cuocevano e che appena venivano a galla mettevo in un piatto di portata fondo. Dopo averli annegato nella salsina di zucca ho aggiunto un po' di parmigiano grattugiato.
Mia nipote era entusiasta e io anche per la buona riuscita.
Provateli!
Naturalmente, il vino rosso è quasi d'obbligo, salvo che non siate astemi come mia figlia Clara.


Ah! La foto allegata l'ha fatta la mia cara amica Conchita Morillas quando poco tempo fa è venuta da Madrid a Roma: è un tavolo di una trattoria all'aperto nel Ghetto romano con i meravigliosi carciofi romaneschi e la zucca laziale.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ho sempre fatto gnocchi con le patate(cotte al vapore e con la pentola a pressione che risparmio tempo)e di ricotta...ma non li ho mai fatti con la zucca,a dire il vero non è che mi riescano bene neanche i primi due:-/però io adoro la zucca e soprattutto il pane che devo provar a fare prossimamente!!! Marina ti devo ringraziare... perchè grazie al tuo blog mi sta venedo di nuovo la voglia di pasticciare in cucina!!! :-) ciao a domani Luana

Mitì ha detto...

Se mai riusciremo ad abbracciarci "dal vivo", li cucinerai anche a me, vero?
Ciao tesoramia, benvenuta nella blogosfera! :-**

la cuoca itagnola ha detto...

Grazie, cara Miti. Quanto agli gnocchi di zucca sarò la tua cuoca quando vorrai. Ma, naturalmente, una cuoca itagnola!

Anonimo ha detto...

Grazie per la ricetta Marina...
la provo quanto prima e ti racconto...Va bene???
Daniela